Fonte de Calcio A5 Anteprima
[facebook]


L’ex tecnico dell’Atletico Arzignano si presenta. “Sono in una piazza importante che mi può dare tantissimo. I tifosi meritano una squadra che dimostri competitività e che onori questa maglia. Al lavoro sin da subito”.

Rimasto a piedi dopo essere stato confermato, per Franco Valerio è arrivata l’ora di iniziare una nuova sfida. L’ambizioso tecnico castellano dopo aver chiuso la prima stagione in C1 con un quinto posto in regular season e la vittoria in Coppa Veneto, ha detto si al progetto cadetto del Carrè Chiuppano. Valerio, che in passato aveva guidato solo formazioni di serie D, fa un triplo salto in avanti consapevole dei pericoli e delle insidie che troverà lungo la sua strada. “Dopo aver lasciato l’Atletico per le vicissitudini che conosciamo – commenta il neo mister biancoazzurro – non era facile trovare una panchina in questo periodo della stagione dove la gran parte delle società si erano già organizzate e avevano già preso le loro decisioni. Confesso che qualche proposta interessante è arrivata ma alla chiamata del Carrè Chiuppano era difficile dire di no. Ci siamo incontrati e mi ha fatto piacere notare che lo spirito e la linea di pensiero erano comuni, l’entusiasmo anche e per me è stato subito un sì”.

Tifosi e addetti ai lavori dopo tanto silenzio si chiedono che squadra scenderà in campo.
“Mi piace questa società perchè ama lavorare con un profilo basso, che non vuol dire stare alla finestra, ma lavorare senza troppi proclami ancora prima di aver dimostrato con i fatti il proprio valore. Molte sono le voci che girano nei corridoi del futsal a riguardo, ma posso garantire che, anche se la nuova serie B sarà impegnativa, il Carrè Chiuppano ha già allestito un gruppo di giocatori che possano affrontare la stagione da protagonisti. Per ora sono soddisfatto, ci mancano solo un paio di innesti che abbiamo accordato. E poi confido di poter far giocare anche molti giovani italiani promettenti. Sarebbe un onore per me”.

Cosa diresti ai tuoi nuovi tifosi per presentarti?
“Mi presento con grande entusiasmo e la solita voglia di migliorare giorno per giorno. Chiuppano è una piazza importante che mi può dare tantissimo ed i tifosi meritano fin da subito una squadra che dimostri competitività e che onori questa maglia. Posso garantire che lavorerò fin da subito per poter raggiungere quanto prima i risultati sperati. Amo lavorare sempre per obiettivi, uno per volta, quindi il primo è la salvezza, se lo raggiungiamo in fretta potremo subito pensare all’obiettivo successivo. Dovremo essere una squadra forte atleticamente, perché pretendo una difesa individuale che metta in difficoltà ogni avversario fin da subito, e che dimostri inoltre lucidità e velocità in fase di possesso palla, perché in una categoria come la B non puoi permetterti di sbagliare”.

Articolo di Stefano Testoni